Piazzale superiore

Piazzale

Il Piazzale pensile, all’entrata della basilica superiore, è stato costruito per una doppia funzione: per proteggere e rendere visibili gli scavi archeologici dell’antico villaggio di Nazaret e per collegare i due santuari dell’Annunciazione e San Giuseppe, attraverso il percorso che costeggia il convento francescano.

Al centro del piazzale è disposto il battistero creato dalla coppia di sposi Bernd Hartmann-Lintel e Ima Rochelle, artisti tedeschi del bronzo e del mosaico, che rappresentano all’interno del battistero il Battesimo di Gesù al Giordano con la discesa dello Spirito Santo. Dentro il battistero è conservato il pregevole modello di legno della ricostruzione crociata della basilica, secondo l’ipotesi di P. Viaud, che la studiò all’inizio del Novecento.

Il pavimento del piazzale è decorato in pietra bianca e nera con gli stemmi dell’Ordine francescano e della Custodia e con una grande vite colma di grappoli di uva e di uccelli che se ne nutrono. Un’immagine che riprende un antico motivo iconografico paleocristiano, che alluderebbe a Gesù, vera vite, che nutre i credenti. L’albero potrebbe ricordare anche quello della parabola del piccolo granello di senape che diventa una grande pianta: "Il regno dei cieli è simile a un granello di senape, che un uomo prese e seminò nel suo campo. Esso è il più piccolo di tutti i semi ma, una volta cresciuto, è più grande delle altre piante dell'orto e diventa un albero, tanto che gli uccelli del cielo vengono a fare il nido fra i suoi rami" (Mt 13,31-32).

Piazzale superiore